Con Aiello e ANAS "Il suono del rispetto" varca i confini provinciali.

24/09/2019

 

Proiettato sul grande schermo, in prima assoluta, la sera di giovedì 19 settembre presso il teatro parrocchiale di Roncà, in provincia di Verona, "Il suono del Rispetto" ha incantato una platea gremita giunta per l’occasione. Il film, patrocinato dal Comune di Roncà, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Montecchia e Roncà, con la parrocchia e con l’associazione ANAS sede Verona Est, è stato scritto e realizzato dagli allievi della scuola secondaria di primo grado nell’a.s. 2018-19, per la regia del prof. Salvatore Aiello, esperto di Cinema fatto a Scuola, e grazie al coordinamento delle attività della prof. Luisa Gromeneda. Il cortometraggio, a partire da uno spunto derivato dalla lettura del testo di Gianpaolo Trevisi "L’amore che non è", affronta con delicatezza il tema del rispetto di genere che diventa riflessione sul rispetto della persona nella sua totalità. Entusiasmo, impegno, sinergia di forze, apertura al territorio alcune delle parole usate per introdurre il cortometraggio, alla cui visione è seguita una brevissima performance degli allievi che, sulle note della colonna sonora del film, suonate dal vivo da Silvia Sambin (presidente ANAS Verona Est), hanno ripercorso le diverse fasi ed il senso profondo dell’esperienza fatta. Significative le parole del Dirigente Scolastico, dott. Claudio Fregni, che ha voluto sottolineare l’alto valore educativo e formativo dell’attività e pregne di significato quelle spese dalla Dott.ssa Laura Donà, Coordinatrice del Servizio ispettivo e Dirigente Tecnico dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, che ha parlato di cultura, coesione sociale e di autentico "Compito di realtà", in cui gli allievi sono chiamati a mettere insieme "il sapere, il saper fare e il saper essere", arrivando, con tenacia, coraggio e forza di volontà all’acquisizione di vere e proprie competenze. Presenti all’evento, oltre a vari amministratori locali, il Portavoce Regionale ANAS Dr. Francesco Bitto ed altre personalità del mondo del volontariato come la D.ssa Graziella Bazzoni Presidente di Le.Viss. (Ass. Leucemia Vissuta).