Il Portavoce nazionale ANAS in visita in Veneto, incontra i presidenti del territorio a Villafranca di Verona.

 

23/6/2018

 

A seguito dell’ottimo lavoro svolto negli ultimi anni dalle sedi ANAS in Veneto, il Portavoce Nazionale ANAS Dr. Antonio Lufrano ha voluto fare visita a chi, nel territorio veneto, sviluppa per conto dell’Ente del Terzo Settore attività e progetti. Il Portavoce Regionale per il Veneto dell’Associazione Nazionale di Azione Sociale, Francesco Bitto, ha voluto che l’incontro si facesse a Villafranca primo Comune in termini di abitanti dopo quello di Verona e snodo importante per i progetti sociali che l’ANAS nei prossimi anni andrà a sviluppare nella provincia scaligera. Oltre alla visita è stato un momento di confronto e illustrazione di come è cambiato il quadro normativo a seguito della riforma del terzo settore avvenuta con il Dlgs. Nr.117/17, mezzo normativo tramite il quale le associazioni di livello nazionale sono state riconosciute come Enti del terzo settore. "ANAS con i molteplici accreditamenti a sua disposizione può spaziare in progetti di natura sociale in modo molto ampio ed efficace" dichiara Bitto e ancora "oggi gli Enti del Terzo settore, con la nuova riforma approvata lo scorso anno, sono stati posti, dal legislatore, al vertice di quelle che sono le associazioni certificate, in modo da operare con la massima trasparenza, in maniera incisiva nel territorio. Adesso sta ai volontari sfruttare il privilegio di essere all’interno di una struttura di livello come ANAS, volontari che fino ad oggi non hanno deluso le aspettative e che anche tra i vertici nazionali hanno trovato massima considerazione, ne è prova la presenza in Veneto del Portavoce Nazionale". All’incontro, insieme ai referenti territoriali, erano presenti, oltre al Presidente di ANAS Verona (sede regionale) Giampietro Bertasi, il Presidente della sezione ANAS Villafranca Ivano Baldan che ha fatto gli onori di casa, e il Presidente Provinciale ANAS Treviso Giovanni Paolo Pulella.