Le Onlus cancellate dalla riforma 3° settore, ANAS Italia convoca riunione dei presidenti del Centro-Nord. A rappresentare il Veneto il presidente villafranchese Baldan.

 

 

19/04/2018

 

 

Anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) e terzo settore; tra riforma e organizzazione. Si è svolta il 15 aprile 2018 a Carugate provincia di Milano presso la sala convegni in via Cesare Battisti la riunione organizzata dal Anas Italia in Lombardia sulla riforma del terzo settore cosi come disciplinato dalla Legge 117 del 2017. Sono stati discussi, alla presenza di autorità e responsabili di settore (tra le quali anche il Sindaco del Comune ove si è svolta la riunione), punti della riforma che necessiterebbero, a giudizio della classe dirigente l’associazione Anas, di interventi normative per rendere più organica la riforma stessa, soprattutto la necessità di chiarire ai dirigenti che come il fatto che le Onlus sono state abrogate dal 1° Gennaio 2018 e che ad oggi esiste un solo soggetto certificato dalla norma e cioè l’Ente del terzo settore come lo sono anche le associazioni di promozione sociale nazionali tra le quali l’ANAS. A rappresentare il Veneto alla riunione era presente il giovane presidente della sede ANAS Villafranchese Ivano Baldan che ormai da anni segue l’associazione nel Comune con interventi che vanno da convegni di interesse sociale alla prevenzione sull’alcolismo rivolta ai giovani, e non solo, e a breve l’attivazione del servizio civile, sede, quella villafranchese, accreditata presso la Regione Veneto per ricevere i prossimi volontari probabilmente già nel 2018.

 

Nell’ambito della riunione il portavoce Nazionale ANAS Dott. Antonio Lufrano, presente all’incontro, oltre ad elogiare l’operato delle sedi venete di ANAS ha voluto chiarire "come è noto la riforma ha profondamente modificato il modello organizzativo delle associazioni in Italia e l’ANAS ‘ impegnata in una campagna di informazione sulla riforma." e ancora "L’importanza dell’iniziativa viene avvalorata dal fatto che ancora molti enti pubblici continuano a chiedere dichiarazioni sulle ONLUS che, come è scritto nella riforma, sono abrogate."