Arrivano i ringraziamenti della Dott.ssa Tiberio, dell’Ufficio scolastico di Verona, per l’operato di ANAS Veneto.

 

30/11/2014

 

A seguito dell’instancabile lavoro dell’associazione ANAS, la Dott.ssa Anna Lisa Tiberio, Responsabile Ufficio Interventi Educativi Ufficio Scolastico di Verona (nella Foto a destra, insieme a Don Merola ed al Presidente di ANAS Veneto Bitto) non ha voluto far mancare la propria vicinanza a chi, tutti i giorni, opera nell’ambito del sociale. Nella fattispecie il ringraziamento è andato ai volontari dell’Associazione Nazionale Azione Sociale nell’ambito dell’evento “Solidarietà con Te” tenutosi lo scorso 23 ottobre, che la Dott.ssa ha avuto il piacere di condurre, e che ha visto come ospite d’onore Don Luigi Merola (prete impegnato in prima linea contro la camorra in Campania). Nell’evento, a cui hanno partecipato autorità civili e militari, ha spiccato la presenza del Vicesindaco di Verona Avv. Casali, del Col. Massimo Cicerone dell’Aeronautica Militare III Stormo, del Presidente Stefano Bressan della squadra di serie A Calcio Femminile AGSM Verona, e l’immancabile presenza, a fare gli onori di casa, del Sindaco Daniela Contri. Queste le parole in una nota di elogio pervenute alla presidenza ANAS Veneto dalla Dott. ssa Tiberio:

 

“Cari volontari ANAS Veneto, l’essere umano per dare la luce a se stesso ha bisogno non solo di conoscersi e di conoscere ma di riflettere, capire, apprendere, relazionarsi in modo empatico nel rispetto della dignità umana, fino al raggiungimento dei valori portanti nella nostra società civile e democratica. Valori che troviamo nella nostra Costituzione e nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’ONU come l’Uguaglianza. Questo principio non è solo un principio ma è un impegno che deve fondersi nella legislazione, nella cultura e nel costume del nostro paese. La scuola contribuisce in maniera sostanziale e preponderante alla crescita delle nuove generazioni educandoli contro ogni forma di discriminazione. E’ per questo importante diffondere la conoscenza dei diritti della persona, fondamentale lo sviluppo delle rimozioni sulle discriminazioni di genere e fungere da garante di controllo sull’operatività degli strumenti di tutela. E tutto per rafforzare identità e socialità, sperimentare forme di cittadinanza attiva e interiorizzare valori di libertà e solidarietà. Ritengo fondamentale, a tal proposito, aiutare i ragazzi a orientarsi in modo corretto in una società complessa e in continua trasformazione spronandoli a fare scelte con spirito critico e con la consapevolezza che ogni essere umano è unico e irripetibile. E che il principio di solidarietà sia sempre presente nelle relazioni sociali e nel curricolo formativo di ogni scuola.

Una strada tutta da percorrere .... e non da soli, per questo vi ringrazio per tutto ciò che fate e vi esorto a credere sempre più nei vostri progetti che tanto stanno dando alla comunità, alla scuola ed ai ragazzi, con queste prerogative io sarò sempre al vostro fianco.

Dott.ssa Annalisa Tiberio,”

 

La Presidenza