Un anno denso di emozioni.

Auguri da ANAS Veneto.

 

22/12/2014

 

“Gentili amici, soci e simpatizzanti ANAS Veneto, si avvicinano le festività e nel contempo si avvicina la fine di quest’anno denso di emozioni per tutti noi. Questo che ci accingiamo a chiudere è stato un anno che ha visto l’ANAS impegnata in una serie di attività volte a migliorare la vita dei cittadini con iniziative che hanno portato aggregazione, confronto, socialità e, soprattutto,hanno cercato di alleviare le sofferenze di alcune classi sociali meno fortunate. Le attività della sede regionale, con la molto attiva sede operativa di Vigasio, affiancata dalle sedi periferiche autonome, dove spicca l’opera della sede veronese di Bonavigo e della sede provinciale di Venezia, hanno permesso di attuare eventi che sono andati da manifestazioni sportive (come l’evento in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Verona), a raccolte alimentari (come quella attuata dalla sede di Bonavigo a Minerbe). Particolare attenzione è stata rivolta ai più piccoli con la vicinanza ai bambini meno fortunati (come la visita portata all’ospedale di Mestre nel reparto pediatria), passando per la collaborazione con la Verona Calcio Femminile, squadra con la quale i figli dei nostri soci, in diretta nazionale, sono entranti in campo per mandare un messaggio di solidarietà. Ed ancora il progetto “Non troppo piccoli per parlare di Alcool” attuato nelle scuole scaligere con l’aiuto della sede di Bonavigo e Mozzecane, in collaborazione con gli Alcolisti Anonimi e l’ufficio scolastico di Verona, progetto che è stato anche oggetto di un convegno dove ha spiccato tra gli ospiti la presenza del Procuratore del Tribunale Militare Enrico Buttitta e della Dott.ssa Anna Lisa Tiberio dell’uff. interventi educativi del MIUR di Verona. Non sono mancati gli eventi di beneficenza come quello in collaborazione con gli Alpini a Vigasio ormai appuntamento fisso di ogni anno, il vesparaduno organizzato dallo Zonale Bonavigo e molti altri.Fiore all’occhiello di quest’anno è stato l’evento “Solidarietà con Te”che ha visto la presenza di ospiti di altissimo livello come il Col. Massimo Cicerone dell’Aeronautica Militare (Comandante del III Stormo), il Vicesindaco di Verona Avv. Casali e, come ospite d’onore, un personaggio dicaratura nazionale come il prete anticamorra Don Luigi Merola.

 

Ma noi non ci fermeremo qui anzi l’azione di ANAS vuole essere sempre più incisiva su tutti i fronti. Proseguiranno le nostre attività, tra le quali: sarà attuato anche nel 2015 il progetto “Non troppo piccoli per parlare di alcool”; arriverà il 3° Meomrial Michele Dusi a Vigasio; in partenza un nuovo progetto denominato “Cantare il Veneto” in collaborazione con il famoso, e di livello internazionale,coro di Verona “La Parete”, progetto che sconfinerà, per l’attuazione, anche fuori dalla regione Veneto. Saranno organizzati convegni su temi di natura sociale e culturale senza perdere di vista l’aiuto alle classi in difficoltà con progetti in fase di valutazione. Insomma bisogna rimboccarsi le maniche,soprattutto in questo momento di difficoltà in cui versa la nostra Nazione, noi di ANAS vogliamo rimboccarcele. Purtroppo non basta parlare bisogna agire e noi volgiamo continuare a farlo come abbiamo fatto dalla nostra nascita, nella speranza che chi vorrà impegnarsi in attività di volontariato possa scegliere ANAS, dove, sono certo, con la volontà e l’impegno diventerà non solo parte, ma protagonista di un futuro fatto di grandi successi e soddisfazioni.

 

Detto questo auguro da parte mia e di tutto il direttivo ANAS un buon Natale ed un felice anno 2015, spero colmo di serenità per tutti. Rivolgo infine, dal profondo del cuore, un granderingraziamento a chi fino ad oggi, a vario titolo, ci ha incitato e sostenuto, perché senza il sostegno dei nostri cari, dei nostri amici e di tutti i nostri soci non potremmo dare il massimo in quello che facciamo. A tutti un enorme grazie.”

 

Il Presidente ANAS Veneto

Francesco Bitto