“Cantare il Veneto – La musica che unisce l'Italia” Concerti di musica veneta a Messina

 

24/02/2015

 

 

 

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il consigliere con delega alla Cultura e Identità veneta Luca Zamperini ha presentato il progetto “Cantare il Veneto – La musica che unisce l'Italia”, promosso da A.N.A.S. Veneto (Associazione Nazionale di Azione Sociale). Erano presenti: Francesco Bitto, presidente A.N.A.S. Veneto; Carla De Zordo, responsabile progetti A.N.A.S. Veneto. Il progetto intende promuovere la cultura e i canti della tradizione veneta in Sicilia per rafforzare il legame tra le due regioni. Il coro veronese “La Parete” si esibirà tra maggio e giugno nei luoghi più caratteristici del territorio messinese. Il gruppo canoro è stato fondato nel 1971 a Verona ed è finalizzato a far conoscere in Italia e nel mondo i canti tipici Veneti e la cultura popolare. Le attività sono state programmate in collaborazione con le sedi A.N.A.S. presenti in provincia di Messina. Al termine dei concerti, verrà organizzato un convegno per fare il punto sul progetto e individuare modalità per rafforzare il gemellaggio tra Veneto e Sicilia. A.N.A.S. Veneto è un'associazione che si occupa di promuovere, sviluppare e consolidare attività utili alla collettività, attraverso l'organizzazione di iniziative benefiche senza scopo di lucro. L'intento è quello di formare i cittadini attraverso una serie di incontri su tematiche sociali e culturali. Consigliere con delega alla Cultura – Zamperini: “Sono lieto di presentare il progetto “Cantare il Veneto” che ha l'obiettivo di esportare le nostre tradizioni in terra sicula, per la precisione nella provincia di Messina. Lo scambio culturale, promosso da A.N.A.S. Veneto, è reso possibile grazie al coro veronese “La Parete” che da anni si propone di far conoscere la nostra cultura e le canzoni della tradizione non solo nel territorio veneto, ma anche fuori dai confini nazionali ed internazionali. A.N.A.S. Veneto rappresenta una bella e importante realtà che, attraverso il volontariato, cerca di sensibilizzare le persone su temi che non sono solo culturali ma anche di carattere sociale. Come Provincia ci sentiamo molto vicini all'associazione e, per quanto possibile, cercheremo di contribuire a far sì che iniziative di questo tipo possano essere organizzate anche in futuro. Il mio augurio è che lo scambio di culture non sia 'di sola andata' e che in futuro sia la Sicilia a portare la sua tradizione in Veneto”. Presidente A.N.A.S. Veneto – Bitto: “A.N.A.S. è un'associazione di promozione sociale strutturata a livello nazionale e presente in molte regioni. Per quanto riguarda il Veneto nasce nel 2012 e da allora lavora sul territorio col fine di coinvolgere la popolazione attraverso progetti sociali e culturali. Oltre alla sede in Verona, siamo presenti in provincia a Vigasio, Bonavigo e Villafranca e da qui ci siamo allargati, nel tempo, nel territorio veneto, in particolare a Venezia e Treviso. Lo scopo che ci ha sempre guidati è quello di avviare e sviluppare iniziative che viaggiano su tre fronti: promozione sociale, volontariato e cultura. Il progetto che presentiamo oggi risponde alla forte volontà di A.N.A.S. di creare gemellaggi tra diverse realtà regionali per ampliare i confini culturali”. Responsabile progetti A.N.A.S Veneto – De Zordo: “ Abbiamo deciso di ingaggiare il coro 'La Parete' che da anni si esibisce in canti popolari e alpini in dialetto veneto, non solo in Italia ma anche all'estero. Le sedi A.N.A.S presenti nel territorio messinese sono state fondamentali per la realizzazione pratica del progetto, poiché hanno provveduto sia all'accoglienza dei membri del gruppo canoro con le loro famiglie, sia alla scelta delle location per i concerti. Lo scopo della manifestazione è quello di creare curiosità e interesse per il Veneto e le sue tradizioni, stimolando uno scambio proficuo tra regioni geograficamente lontane e diverse”

 

COMUNICATO STAMPA